anonimi-no (salvo eccezioni)

Allora, ieri mi telefona una persona amica, ma amica per davvero.
E sui Raccontia4mani mi dice: Ci penso ma se aderisco lo faccio in forma anonima.
Ho detto, Va bene.

Sono arrivate altre richieste analoghe: vorremmo partecipare ma in forma anonima.
Mi spiace, No.
Non capisco, se non rarissimamente, l’anonimato. Nel blog si ricevono commenti e spesso insulti anonimi, al giornale ricevo lettere anonime (tante) e la richiesta di pubblicare lettere, ma senza il nome (a volte, in caso di ritorsione sul posto di lavoro, oppure per vicende legate alla criminalità o per salvaguardare un minore va bene, è legittimo, ma se uno mi scrive che c’è un sindaco coglione faccia la cortesia di firmarsi).
Anche sulla rete, e quindi per i Raccontia4mani, è giusto ci siano delle eccezioni. Faccio un esempio: la blogger Caterpillar. La conosco di persona, da anni è presente in rete come Caterpillar. E mi sta bene che alcuni blogger, da sempre anonimi, partecipino con il rispettivo nick.
Ma da ieri sera a oggi ho ricevuto troppe richieste di partecipazione in forma anonima.
No, solo in casi particolari, solo se si tratta di blogger.

Abbinamenti (provvisori, potrebbero esserci variazioni)
1. Roberta Bianchin e Allerta.
2. Massimo Bignardi e Chiara Ravasenga.
3. Elys e Sylvie.
4. Gaja Cenciarelli ed Enrico Gregori.
5. Sandra Giammarruto e Barbara Garlaschelli.
6. Paola Cingolani ed Elisa Strobbia.
7. Chiara Granocchia Lelieur e Lorenzo Mazzoni.
8. Mario Bianco e Francesca E. Magni.
9. Maria Teresa Valle e Rossana Massa (Flavia).
10. Laura e Lory.
11. Morena Fanti e Paolo Zardi.
12. Dario D’Angelo e Barbara Delfino.
13. Eva Carriego ed Eventounico.
14. Marta Forno e Anna Maria Curci.
15. Maria Lucia Riccioli e Andrea Blasina.
16. Melania Ceccarelli e Noncorrere
17. Rita Zaghi e Silvia Ancordi.
18. Caterpillar e Bobboti.
19. Inbianco, Cristina Bove.
20. Giuseppe Guidotti e Mitia Chiarin.
21. Paola Mattiazzo e Mario Borghi.
22. Biancamara/Piera Ventre – CalMa/Mauro Calenda
23. Daniele Guarneri e Simona De Marchis.
24. Isabella Moroni con persona dal nick da definire (ma a me nota)
25. Irene (opi) e Remo Bassini
26. Gian Luca Peluso e Daniela Granieri.
27. Domenica Luise e Cristina Bove.
28. Andrea Blasina e Francesca E. Magni.
29. Cristina Vezzoli e Claudio Martini.
30. Cristina Vezzoli e Flavia Massa.

racconti a 4 mani: improvvisando anche un po’

Abbinamenti (provvisori, potrebbero esserci variazioni)
1. Roberta Bianchin e Allerta.
2. Massimo Bignardi e Chiara Ravasenga.
3. Elys e Sylvie.
4. Gaja Cenciarelli ed Enrico Gregori.
5. Sandra Giammarruto e Barbara Garlaschelli.
6. Paola Cingolani ed Elisa Strobbia.
7. Chiara Granocchia Lelieur e Lorenzo Mazzoni.
8. Mario Bianco e Francesca E. Magni.
9. Maria Teresa Valle e Rossana Massa (Flavia).
10. Laura e Lory.
11. Morena Fanti e Paolo Zardi.
12. Dario D’Angelo e Barbara Delfino.
13. Eva Carriego ed Eventounico.
14. Marta Forno e Anna Maria Curci.
15. Maria Lucia Riccioli e Andrea Blasina.
16. Melania Ceccarelli e Noncorrere
17. Rita Zaghi e Silvia Ancordi.
18. Caterpillar e Bobboti.
19. Inbianco, Cristina Bove.
Singoli.
Giuseppe Guidotti.
Cristina13.
Pia Barletta.
Paola Mattiazzo.
Mario Borghi.
Irene (Opi).
Mitia Chiarin.
Writer.
(Remo Bassini)

Da domenica sera si parte: il primo racconto è arrivato.
Sarà pubblicato senza il nome dei due autori. Li conoscere solo dopo il voto. Dopo il voto, ri-publlicherò prima qui (e poi se “T” mi dà una mano) i racconti con
– due righe sugli autori
– qualche riga sul metodo di lavoro utulizzato
Potranno votare solo i partecipanti, è un lavoro di gruppo questo, il voto è finalizzato solo all’impaginazione dell’e-book.
Ci sarà qualche partecipante anonimo ma, regola che ho preteso anche l’anno passato, non a me.
Chi vuole chiarimenti mi scriva a
raccontiaquattromani@gmail.com

PS I racconti verranno pubblicati così come me li mandate. Nell’e-book mi piacerebbe di no. Spero, con l’aiuto di chi lo sa fare (e io lo so fare poco e male, ché non è facile credetemi) di aggiustarne alcuni con degli editing che non stravolgano.
Vedremo, comunque, come butta.
Esattamente come ho fatto l’anno passato: improvvisando anche un po’.

Dimenticavo, vale la regola dell’anno passato: ci si può iscrivere anche due volte, con un socio diverso s’intende.
Mi sa che quest’anno partecipo pure io.