ciao

Nel libro della Kristof, Trilogia della città di K., ci sono due personaggi “maledetti”: uno dimentica troppo presto una persona amata, l’altra, invece, non riesce a dimenticare.
Solitamente si dimentica.
A volte si fa di tutto per continuare a ricordare.
Il 18 agosto ero a Tuglie, in Salento. Una bella serata, con amici.
Il 18 agosto del 2006 è morto mio fratello Moreno, 19 anni più giovane di me.
(Scrissi una lettera preghiera. E’ la prima cosa scritta, qui)
Ogni 18 agosto guardo in cielo e dico ciao Moreno.
Tra poche ore ci sarà la messa in suo ricordo. Così vuole mia madre, ci tiene ogni anno a pregare per lui. Ci andrò, certo, amche se a pregare non son capace.
E buona domenica

Autore: remo

Scrivo, ma in vita mia ho fatto di tutto: cameriere, operaio, portiere di notte. Sono stato anche disoccupato. Mi mi sono laureato lavorando. Poi ho fatto il giornalista e scrivo anche libri

6 pensieri riguardo “ciao”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...