Toby. La prima notte di quiete

Per te, che sei stato un amico e un fratello, domani sarà la prima notte di quiete.Tu non puoi sapere quanto mi mancherai. Di notte, mentre son davanti al computer, più nessuno verrà a toccarmi la schiena col muso, dolcemente.
E mancherai a Francesca, sei stato il suo primo cane e il primo cane non si scorda mai. E ti ha sommerso di abbracci, lei.
Ciao Toby
nato un giorno che non si sa del 2003
(ti trovarono in un cassonetto, ti portarono in una cascina, ma tu scappavi sempre, così ti adottò mio fratello Moreno e quando Moreno se ne andò, era l’agosto del 2005, diventasti il cane mio e di Francesca: guai a chi pensa di mandarlo in canile dicemmo).
morto lunedì 29 luglio 2013.
(tra poche ore, nella clinica sant’andrea di Vercelli dove sei stato per venti giorni; volevo farti morire a casa, non si può).
Sogna ancora stanotte, sogna il tuo giardino, la tua casa, le passeggiate al fiume. Magari sogna me, mentre scrivo o leggo. Domani sera a quest’ora non sognerai più.
La prima notte di quiete

D:DCIM100MEDIAIMG_0096.JPG

11 pensieri riguardo “Toby. La prima notte di quiete”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...