La giacca della festa, per te, gigante buono

Ho perso un amico, si chiamava Paolo Sala, è morto all’improvviso, a soli 52 anni; abbiamo lavorato insieme dal 1990 al 2014, ma abbiamo continuato a vederci, soprattutto allo stadio, o a sentirci.
Paolo era un giornalista sportivo che amava gli sport e soprattutto il calcio, ma non amava mettersi in mostra. Era grande e grosso, quando è morto ho scritto sul mio profilo facebook che era un gigante buono.
Merce rara, la bontà. Paolo lo era.
Ho scritto questo pezzo sul mio giornale on line

LEGGI QUI

(e ho messo la giacca della festa, caro Paolo. Mi hai visto poche volte con la giacca della festa. Tu l’avresti messa per me, e anche se era agosto avevi la giacca della festa quando salutammo per l’ultima volta, era il lontano 2005, mio fratello Moreno…
Quando morì Moreno scrissi una lettera che finiva così: Riposa in pace fratello fragile.
Ho usato lo stesso finale, che ben si staglia su di te: Riposa in pace gigante buono.).