Dolce tesoro mio come stai?… E’ morto Pino Roveredo


E’ morto lo scrittore Pino Roveredo, che conobbi anni fa quando venne a Vercelli.

Dolce tesoro mio, come stai? Anche oggi ti ho cercata al telefono e tu non c’eri, ma lì, nella tua lontananza, ti trattano bene? Mi raccomando: se solo ti sfiorano un capello, tu mandami a dire.
(Pino Roveredo, Mandami a dire)


(Il dolce tesoro mio è una vecchietta. Lei e Roveredo si guardavano da lontano, quando erano rinchiusi in manicomio. Mandami a dire lo scrisse quando aprirono i manicomi e loro due, Roveredo e la vecchietta, sapevano due cose: che non si sarebbero più rivisti e non sapevano bene che futuro li attendesse)

A Vercelli, Roveredo raccontò di essere diventato scrittore perché i suoi genitori erano sordomuti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...