meglio le librerie

Che nei supermercati si trovino anche libri validi è indubbio. Che la scelta sia poca è altrettanto indubbio.
Allora, se non ho soldi io ricorro alla bancarelle; se ne ho vado in libreria.
Dove, almeno, c’è più scelta. E dove – dipende dal libraio, certo – magari di dorso, magari impolverato, trovo il libro di cui nessuno sa, o pochi sanno.

5 pensieri su “meglio le librerie

  1. A me piace andare il libreria e cercare tra gli scaffali e nelle pile che stanno sui banchi, mi piacciono le suddivisioni in ‘generi’, tipo ‘scienza’, ‘psicologia’, ‘per ragazzi’, e le diverse stanze che creano percorso. A volte cerco anche se non compro. Mi piace fare scoperte e mi piacciono le copertine: le guardo e le ‘studio’.

    Ma sono anche d’accordo che i libri siano alla portata di tutti, anche di chi non si prende il tempo, o non ha occasione, di andare in libreria.
    credo anche, però, che i libri al supermercato, magari con lo sconto, possano disturbare la distribuzione ‘classica’. Certo non quella delle librerie grosse, ma quella di una libreria di paese che cerca di lavorare bene, con grande dispendio di energie e di soldi.

  2. entrare in una libreria è bello.
    è come entrare in un tempio e respirare la sacralità della carta stampata. perché lì lo senti bene l odore della carta. senti il bisbigliare di chi parla come fosse dentro una bibblioteca, tutto ha un ordine che la mia libreria ikea non avrà mai, c è un tripudio di colori di foto di generi e magari entri per cercare un manuale per il punto croce ed esci con 4 romanzi e un fumetto.
    le bancherelle sono adorabili.
    se hai pazienza e sai cercare trovi titoli fuori edizione fuori produzione e forse pure fuori memoria.
    se poi sono quelli usati usati e con gli appunti di qualcuno al lato assumono quel fascino di un viso con le rughe dell esperienza e tante cose ancora da dire.
    il supermercato non ha fascino.
    però Silvia c ha ragione, bello vedere un libro spuntare in mezzo ai surgelati, o i bambini curiosi che si siedono per terra a guardare i libri di favole e rompono le palle finché non glieli comprano.
    non ci sarà ordine ma così alle volte peschi un titolo a istinto. mi rendo anche conto che per le librerie più piccole è una rogna… ma alle volte a me lo sconto fa così comodo…

    e buon pomeriggio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...